Copy
View this email in your browser
Se lo ritieni utile puoi condividere questa newsletter con amici e colleghi interessati ai temi della sostenibilità.

NEWSLETTER N. 3 – Ottobre 2016
Dopo l’interruzione estiva riprende la cadenza mensile della newsletter dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che si affianca agli altri strumenti di comunicazione online: il sito web www.asvis.it, l’account Twitter e la pagina Facebook. Da settembre, inoltre, abbiamo iniziato l’invio di una mail settimanale dal titolo “Aggiornamenti sullo sviluppo sostenibile”.
Attraverso questi strumenti potrà essere informato sulle attività dell'Alleanza e su tutto ciò che concerne, a livello nazionale e internazionale, l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e le iniziative per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs nell’acronimo inglese). Questa newsletter, oltre all’aggiornamento sulle attività dell’Alleanza, contiene articoli originali scritti da esperti nelle materie oggetto degli SDGs, news pubblicate sul sito web rilevanti per un ampio pubblico e annunci di futuri eventi. Eventuali commenti sugli articoli pubblicati possono essere inviati a redazioneweb@asvis.it.

Qualora non fosse interessato a ricevere i prossimi numeri della newsletter può cliccare il tasto “Unsubscribe from the list” in fondo al nostro testo.

Grazie dell'attenzione.
---------------------------------------------------------------------

Scuola, cultura, dignità della persona, economia più umana, etica e legalità nella gestione delle imprese ma anche sostenibilità sugli oceani: approfondimenti su temi legati all’Agenda 2030

Gli articoli in questo numero affrontano alcuni dei temi legati agli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il primo presenta un'analisi del rapporto Education at a Glance dell'Ocse, che offre un quadro della condizione dell'istruzione (Goal 4). A seguire un approfondimento su tendenze e stime elaborate da Eurostat sul consumo e la produzione culturale in Europa (Goal 4, 5 e 8). Segue una riflessione su un convegno sul pensiero dell’imprenditore Adriano Olivetti e del filosofo Jacques Maritain per un'economia più umana, in cui il fondamento è proprio la dignità dalla persona (Goal 8). La sostenibilità del trasporto marittimo come una delle sfide più rilevanti del nostro secolo: questo è il tema dell’articolo successivo (Goal 14). Per concludere, la riflessione del presidente di Confcooperative sul passaggio a una società circolare (Goal 17), perseguendo etica e legalità nella gestione delle imprese.

ARTICOLI
Dall’Ocse un primo contributo al monitoraggio dell’Obiettivo 4
di Stefano Molina, Fondazione Giovanni Agnelli
Dal 1992 la presentazione del rapporto Education at a Glance costituisce un appuntamento annuale di rilievo in campo educativo: dati e analisi per comprendere come stiano evolvendo i sistemi nazionali di istruzione.
Continua a leggere
Le nuove rilevazioni Eurostat sul consumo e la produzione culturale in Europa
di Irene Popoli, Centro ABC – Stockholm School of Economics e Centro ASK – Università Bocconi
Per l'Italia, l'analisi dei dati indica il settore culturale come un possibile trainoper il raggiungimento di diversi obiettivi, come la crescita economica e l'occupazione femminile o l'istruzione di qualità.
Continua a leggere
Olivetti e Maritain per un'economia più umana: persona, industria e sviluppo integrale
di Annalisa Percoco, Fondazione Eni Enrico Mattei
Di recente pubblicazione, gli atti del convegno che si è svolto a Roma nel marzo 2015: riflessioni e proposte su due uomini, un filosofo e un imprenditore, che “hanno creduto fino in fondo in un progetto che avesse la persona come punto fermo del loro pensiero e del loro agire”.
Continua a leggere
Trasporto marittimo sostenibile e Assicurazione: un binomio positivo per economia e società civile
di Pietro Negri, Servizio Legale e compliance e CSR Manager di ANIA
Più di 100.000 navi in circolazione, alimentate per la maggior parte ad olio combustibile pesante, generano il 3% delle emissioni di gas a effetto serra: ecco perché una delle sfide più rilevanti del nostro secolo è la creazione un sistema che si basi sulla sostenibilità.
Continua a leggere

Verso la società circolare

di Maurizio Gardini, Presidente di Confcooperative

Una società che sia sostenibile, attraverso democrazia e biodiversità economica ma anche perseguendo etica e legalità nella gestione delle imprese: ecco l'impegno di cui si fa carico il mondo delle cooperative.
Continua a leggere
NEWS
Primo censimento dei materiali informativi sull’educazione allo sviluppo sostenibile in Italia
Il gruppo di lavoro trasversale dell’ASviS sull’educazione allo sviluppo  sostenibile, coordinato da Link 2007, ha raccolto i materiali informativi prodotti finora in Italia.
Continua a leggere
Agenda 2030: l'impegno comune di ASviS, Fondazione Global Compact Network Italia, SDSN Italia
Dopo la presentazione del primo Rapporto dell'Alleanza avvenuta alla Camera dei deputati, le tre organizzazioni italiane annunciano iniziative comuni per promuovere azioni per la realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
Continua a leggere
Alla Ca' Foscari di Venezia, il master internazionale Gesam per i nuovi "professionisti" nell'arena globale
Il master in lingua inglese, di cui Asvis e l’Organizzazione Internazionale del Lavoro di Ginevra sono partner, ha lo scopo di coniugare le sfide dell’economia globale e del managing aziendale con le problematiche sociali. Domande di ammissione entro il 17 ottobre.
Continua a leggere
Ecco le National Voluntary Review: come gli Stati realizzano l'Agenda 2030
Nel corso dell'High Level Political Forum che si è tenuto a New York, 22 Stati hanno descritto la loro strategia di sviluppo sostenibile per conseguire i Sustainable Development Goals. Asvis ha analizzato e sintetizzato i dossier dei sette Paesi europei.
Continua a leggere
Antropocene: una nuova era geologica, il voto degli esperti in congresso a Cape Town
Riuniti all'appuntamento internazionale in Sudafrica, i geologi hanno avviato il percorso per il riconoscimento di un'epoca profondamente influenzata dall'uomo e dalle sue attività. Pesano i test nucleari, l'inquinamento e le plastiche.
Continua a leggere

L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: bilancio dopo un anno

di Enrico Giovannini (*)
e Donato Speroni (**)

L’Italia dimostra di essere ancora molto lontana dal percorso di sostenibilità delineato dall’Agenda 2030 e dagli impegni sottoscritti all’ONU un anno fa. E’ quanto emerge dal Rapporto dell’ASviS, presentato alla Camera dei Deputati il 28 settembre, il quale contiene la prima analisi approfondita della situazione del Paese rispetto ai 17 Obiettivi (Sustainable Development Goals, SDGs nell’acronimo inglese) e 169 Target dell’Agenda 2030.

La preparazione del Rapporto è stato un grande impegno per tutta l’Alleanza: il Segretariato, i Gruppi di lavoro, i 126 aderenti all’ASviS che in molti casi sono a loro volta “organizzazioni di secondo grado”, rappresentando complessivamente oltre 2000 soggetti collettivi. [Continua a leggere]
(*) Portavoce dell’ASviS
(**) Responsabile della redazione web dell'ASviS

------------------------------

Il dibattito a Montecitorio: “Ricordiamoci il proverbio degli indiani d’America”

Alla presentazione del primo Rapporto annuale dell'ASviS, avvenuta nella Sala della Regina della Camera dei deputati il 28 settembre, sono intervenuti rappresentanti del Governo, del Parlamento, delle Regioni ed esponenti del mondo della cultura e dell'industria. La versione integrale si può rivedere sul sito Camera Tv.
Dopo il saluto del presidente dell'ASviS Pierluigi Stefanini, e la relazione del portavoce dell'Alleanza Enrico Giovannini, il primo a prendere la parola è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Sandro Gozi, che ha confermato l’impegno del Governo sui temi dell’Agenda 2030. Per Gozi, le proposte che il portavoce dell’ASviS ha illustrato sono “ottimi esempi di scelte politiche”, che ruotano intorno a tematiche condivise dall’esecutivo perché “di assoluto buon senso”. Da qui anche un richiamo alla saggezza degli indiani d'America per i quali “la Terra non l'abbiamo avuta in eredità dai nostri genitori o dai nostri nonni, ma l'abbiamo presa in prestito dai nostri nipoti”. Sul piano politico la consapevolezza del governo sui temi dello sviluppo sostenibile e della necessità di azioni comuni e condivise trova riscontro, per Gozi, proprio nelle decisioni prese in questi mesi. Infatti “abbiamo ridotto del 34% il numero delle infrazioni alle normative europee e ricordiamo che i casi in cui l’Italia è in ritardo sulle normative Ue sono in gran parte legati allo sviluppo sostenibile perché attinenti alla materia sociale, industriale, energetica e ambientale”.
Le istanze riguardanti l'attuazione dell'Agenda 2030 a livello territoriale sono state esposte dal presidente della Regione Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini. che ha portato il punto di vista degli amministratori sul territorio rispetto alla sostenibilità. Da una parte ha sottolineato il contributo che possono dare gli enti regionali, dall'altra ha ricordato alcune azioni condotte nella Regione da lui governata. Ha poi rilevato un positivo cambiamento di approccio che ha investito lo sviluppo sostenibile “passando a una visione più completa che non tenga conto solo della tutela ambientale, ma anche delle caratteristiche della crescita economica”. Ha anche ricordato che “per mantenere gli attuali standard di sviluppo da qui al 2050 sarebbero necessari tre Pianeti Terra”. Ecco perché, ha fatto notare Bonaccini, “le Regioni si stanno impegnando sul pacchetto europeo relativo all'economia circolare, già recepito in diverse risoluzioni, di cui alcune già approvate nei Consigli regionali". [Continua a leggere]

Calendario dei prossimi eventi in programma
Biennale dell'Economia Cooperativa - 7-9 ottobre, Bologna

 
Urban@it, Presentazione del Rapporto sulle città 2016 “Le agende urbane delle città italiane” - Bologna
 
First ESDN Peer Learning Platform, “Policy coherence and cooperation for the 2030 Agenda and SDGs implementation”- Bruxelles
 

1XVI Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, "Da spazi a luoghi. Proposte per una nuova ecologia dello sviluppo" - 14-15 ottobre, Rocca di Bertinoro (Forlì)


Habitat III: verso una nuova agenda urbana - 17-20 ottobre, Quito
 


Società Italiana per le Scienze del Clima, IV Annual Conference Climate challenges and solutions under the 2°C target - 19-20 ottobre, Cagliari
 
World Energy Forum 2016 - 19-22 ottobre, New York
 

 


European Environment and Sustainable Development Advisory Councils (EEAC) 24th Annual Conference, “Resilient policies for the implementation of the 2030 Agenda for sustainable development” - 20-21 ottobre, Barcellona


Segreteria: info@asvis.it
Comunicazione e ufficio stampa: comunicazione@asvis.it
Redazione web: redazioneweb@asvis.it






This email was sent to <<Email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
ASviS Italia · Via Farini 17 · Rome, Rm 00185 · Italy