Copy
Facebook
Website
Email
Instagram
YouTube

VILLA S. IGNAZIO

sentirci ancora famiglia,
pronti a ripartire

#iorestoacasa
Care amiche e amici della Fondazione sant'Ignazio,
 
ci eravamo lasciati con l’impegno di incontrarci per un ulteriore passaggio del nostro percorso sul Tempo Presente, per considerare come le persone dentro e attorno alle nostre organizzazioni lo stanno vivendo, o subendo.

I recenti avvenimenti ci obbligano a sollevare il nostro sguardo sulla dimensione mondiale, fortemente mutata nel giro di pochissimo tempo. Ma ci obbligano anche a mutare il registro delle nostre osservazioni. Il mondo è talmente abituato a puntare alla ricerca del colpevole invece di dedicarsi con serietà alla soluzione dei problemi che questa volta tutti ci sentiamo spiazzati. Questa volta non ci sono colpevoli o innocenti, siamo tutti invitati a restare chiusi nelle nostre case senza sapere fino a quando, se siamo contagiati o contagianti, senza essere sicuri che il sistema funzioni: abbiamo spesso sostenuto il non senso dei fili spinati ed ora un Virus ci sta dimostrando in pochi giorni quanto siamo tutti uguali nella fragilità, e tutti permeabili anche dentro i nostri confini.

In questo ultimo mese abbiamo cancellato una quantità di impegni, formazioni, incontri, proposte. Eppure alcune delle nostre organizzazioni hanno incentivato il loro impegno in certi luoghi, che sanno sempre di più di fronte e di pericolo, dove le contaminazioni sono più facili, soprattutto per quelli che non godono di recinti sicuri. Penso a Casa Orlando, alle accoglienze del Centro Astalli, ai laboratori, alla stessa Villa sant’Ignazio, luoghi già precari e minacciati, prima del Virus, dal mutamento del Tempo Presente. Suggerisco a tutti di immedesimarsi in queste situazioni, di custodirle nel cuore, di partecipare a distanza con l’occhio della compassione e con un grande desiderio di bene e di giustizia. A queste Organizzazioni dico di contare sulla nostra Fondazione che è a loro vicina con questo spirito. 

Un mio saggio confratello, il p. Silvano Fausti diceva che davanti al negativo della storia il cattivo discernimento considera il male come fatale. Il buon discernimento apre gli occhi e ci introduce al cambiamento. Auguro a tutti di sapere approfittare dell’attesa per rimettere ordine nelle nostre priorità, ridimensionare i nostri bisogni, esercitarci a riflettere e ascoltare finalmente quello che avevamo da dirci senza trovare mai il tempo.

Un fraterno saluto a tutti,


p. Alberto Remondini SJ

La benedizione 'Urbi et Orbi' di Papa Francesco per la fine della pandemia 

Ieri sera, sul sagrato di una Piazza San Pietro che nessuno di noi aveva mai visto così vuota, Papa Francesco ha pronunciato la sua preghiera in un silenzio assordante. Solo il leggero battere della pioggia e i versi dei gabbiani in lontananza si sono aggiunti alla sua voce. Una situazione già carica di un forte significato:
"Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante e ci siamo ritrovati impauriti e smarriti, presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa"...  CONTINUA A LEGGERE

LE RIUNIONI DEGLI ORGANI SOCIALI AI TEMPI DEL COVID-19  

In questi giorni molte delle organizzazioni del nostro mondo si stanno interrogando su come riunire i propri organi sociali alla luce dei limiti imposti dalle recenti normative. Nell'articolo seguente trovate un punto importante su cosa dispongono i provvedimenti emessi dal Governo alla luce dei limiti alla libertà di incontro. Fra gli adempimenti più importanti di questo periodo troviamo sicuramente l'approvazione del bilancio... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO

SUPPORTO E INIZIATIVE DI AIUTO IN TRENTINO

Sono molte le iniziative messe in campo in Trentino per supportare i cittadini in queste settimane di isolamento. Fra le tante, ricordiamo TreCovid19, un'app pensata per aggiornare tutte le persone interessate riguardo agli sviluppi dell'emergenza.
#RESTA A CASA, PASSO IO è invece l'iniziativa volta ad assistere e tutelare le persone fragili, anziane e malate, senza rete familiare e costrette in casa dall'emergenza. Inoltre, la particolare vulnerabilità delle persone anziane ha spinto l'Azienda provinciale per i servizi sanitari a stilare un decalogo di comportamenti da seguire per gli over 75.  Per approfondire e trovare altre iniziative di aiuto CLICCATE QUI.

#succedeaVilla
È l'hashtag più cliccato sui social di Villa sant'Ignazio, in altre parole il collegamento a diversi contenuti che riguardano la nostra realtà, con tutte le sue sfaccettature, per rendervi partecipi e assaporare la nostra quotidianità.
In questo scatto vedete un disegno che è comparso nel corridoio principale della nostra casa fin dall'inizio dell'emergenza; un disegno di speranzaQuesti giorni difficili lo sono ancora di più per chi lavora nel sociale. Nelle nostre realtà prevale il senso di responsabilità misto a spirito di solidarietà, deontologia professionale ed etica, al servizio dei nostri destinatari. Ma è davvero complicato. Stiamo continuando a tenere dritta la barra e a non farci sovrastare dalla preoccupazione, che è lecita e comprensibile, ma anch'essa contagiosa. 

Partecipiamo all'indagine del CNR per far fronte al "distanziamento sociale"

Siamo in tanti ad essere spaesati e disorientati, in buona parte anche spaventati, con il rischio che tutto questo scenda in profondità a livello individuale e collettivo. Importantissimo è rimanere uniti e tenere viva la nostra umanità e socialità, ma anche prepararci al dopo. Qui di seguito trovate il link di un’indagine del Consiglio Nazionale delle Ricerche su atteggiamenti e comportamenti della popolazione nell’emergenza COVID19 in relazione al “distanziamento sociale” (QUI per approfondire) L’indagine ha lo scopo di analizzare gli atteggiamenti e i comportamenti della popolazione dovuti al “distanziamento sociale” al fine di valutarne le conseguenze e i correttivi nel breve e medio periodo per arginare l’insorgenza di stati critici a livello psicofisico prodotti dall'assenza di lavoro e socialità. CLICCATE QUI PER PARTECIPARE ALL'INDAGINE




Per conoscere tutte le notizie, i corsi, gli eventi degli enti aderenti alla Fondazione S. Ignazio ti invitiamo a visitare il nostro sito.
Se non desideri più ricevere questa newsletter scrivilo a: ufficiostampa@vsi.it
  Guarda anche la pagina FACEBOOK di Villa S.Ignazio: clicca qui

 

____________
PER INFO:
Andreas Fernandez
Ufficio Stampa e Comunicazione

c/o VILLA SANT'IGNAZIO
VIA DELLE LASTE 22 - 38121 TRENTO - ITALY 
Mob. 3669105359 - Tel. 0461-238720 - Fax 0461-236353
E-mail: ufficiostampa@vsi.it 
Web: www.fondazionesantignazio.gesuiti






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fondazione S. Ignazio · Via delle Laste, 22 · Trento, Tn 38122 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp