Copy
View this email in your browser
InnoSuccess ha sede a Bruxelles e supporta piccole, medie e grandi imprese, aziende pubbliche, università, centri di ricerca, cluster, associazioni e organizzazioni internazionali, nel cammino verso la crescita, l’innovazione e il successo, grazie alle numerose e differenziate risorse messe a disposizione dall’Unione Europea.
 
InnoSuccess

Ognuno per sé e crisi per tutti 

 

Punto debole dell’impresa media italiana?
La solitudine.

Mentre in Europa le imprese che crescono fanno squadra, in Italia si fatica a comprendere il valore di lavorare in un sistema, in equipe. Nell’immaginario collettivo condividere il proprio percorso di crescita nel nostro paese significa, spesso, cedere risorse, svelare dati e strategie, favorire la concorrenza. Poi, condividere con chi? L’informazione è scarsa o confusa, le relazioni integrate poche e sporadiche, la barriera linguistica un impedimento insormontabile, e così la strada per il cambiamento non si costruisce mai.

Intanto? Cosa succede intanto?

Accade che a pochi passi da noi si costruiscono e consolidano alleanze e gruppi di lavoro che, al contrario, credono fortemente nel motto comune secondo cui l’unione fa la forza. Forza poiché per loro, la condivisione si trasforma concretamente in acquisizione di nuove risorse e sviluppo di strategie che non temono concorrenza. Qui, a pochi passi da noi, l’entusiasmo ha sciolto le catene della paura e dell’esitazione permettendo in questo modo la nascita di un concetto centrale e determinante per la crescita: il partenariato.



Di cosa si tratta in concreto?

Per comprenderne realmente il significato, potremmo immaginare una squadra di professionisti (centri di ricerca, università, aziende, associazioni) che si istituisce nell’interesse di un obiettivo comune: la crescita sostenibile, il benessere e lo sviluppo. Mezzo per raggiungerlo: l’unione sinergica, sistemica e strategica. Benefici per gli attori: l’ottimizzazione delle risorse (ad esempio il riutilizzo degli scarti dell’uno che diventano fonte di energia o materiale indispensabile per l’altro), l’abbattimento dei costi di produzione, l’incremento delle capacità e delle informazioni disponibili, l’apertura di nuove opportunità e l’allargamento degli orizzonti, l’aumento della visibilità internazionale, il supporto reciproco, la collaborazione con soggetti consolidati, l’innovazione di idee e di approcci, la condivisione dei valori, il rafforzamento del potere.

Come avviene in un puzzle, cento pezzi diversi non generano nulla finché restano divisi, solo combinandosi tra loro danno origine a un’immagine chiara e definita che, metaforicamente, rappresenta la strada per la crescita dell’economia di oggi.

Il partenariato si sviluppa e cresce soprattutto all’interno delle piattaforme tecnologiche e delle reti europee, così come nei cluster, dove la cooperazione è l’energia per costruire insieme un percorso che punta ad un obiettivo in grado di far coesistere valore etico e interesse, cambiamento e profitto (Per maggiori informazioni clicca qui).

Come uscire dalla solitudine?

Raccogliendo informazioni e aprendo le porte della propria attività ad un mondo articolato, in evoluzione, ricco di opportunità.

Un primo passo in tal senso può essere quello di collegarsi direttamente ai siti internet, oppure rivolgersi ad un consulente al fine di ottenere una prospettiva delle opportunità che esistono in Italia, e soprattutto in Europa, nel settore di interesse.

Una volta acquisite le prime informazioni essenziali, occorre identificare (autonomamente o sempre grazie al supporto del consulente prescelto) le realtà relazionali che maggiormente si confacciano allo sviluppo ed alla crescita della propria impresa ed avviare le procedure per diventarne parte.

A questo punto termina la fase di ricerca e inizia l’avventura! Il problema della lingua non è insuperabile. Se infatti il nuovo ambiente di lavoro richiede l’inglese come idioma veicolare, e a capo dell’azienda non sussistono risorse adeguate in tal senso, ci si può appoggiare alla figura di un rappresentante professionista esterno, in modo permanente oppure provvisorio, nell’attesa di colmare questa fragilità. Inoltre, occorre considerare che ai gruppi di lavoro internazionali, che generalmente si riuniscono a Bruxelles, partecipano enti e soggetti provenienti da tutta Europa con capacità linguistiche non sempre performanti. Infine, praticandola con passione per un obiettivo fondamentale, una lingua straniera si impara e si rafforza.

 
Creating a better world requires time work, partnerships, and collaboration, as we need an entire army of companies to work together to build a better world within the next few decades. This means corporations must embrace the benefit of cooperating with one another”.
(Simon Mainwaring)



 

 
23-24 novembre
Bruxelles
Evento di brokeraggio organizzato dalla
Piattaforma Tecnologica Europea dell'Acqua

(WssTP)


 
Circa 120 aziende, centri di ricerca, associazioni e organizzazioni, si incontrano per creare partenariati al fine di partecipare ai bandi di Horizon 2020 correlati al tema dell'acqua.

Si tratta di un evento importantissimo....affrettatevi, le registrazioni sono ancora aperte.

 

 
Se non volete più ricevere le nostre Newsletter cliccate sul link Unsubscribe from this list a fondo pagina.
Copyright © 2016 InnoSuccess sprl-s, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp