Copy
View this email in your browser
InnoSuccess

INNOVAZIONE PER LA CRESCITA DEL
NO-PROFIT

Nonostante la ricerca di fondi costituisca un aspetto centrale, e talvolta critico, per gli enti no profit (ONG, Associazioni, Fondazioni, Organizzazioni Internazionali), sussistono risorse specifiche, offerte dall’Europa, che non vengono ancora adeguatamente sfruttate, con una conseguente perdita di opportunità importanti.

Tra queste, è utile segnalare:
 
  • L’esistenza di linee di finanziamento focalizzate sugli aspetti dell’innovazione, della crescita e dello sviluppo sostenibile, spesso marginalmente considerate e conosciute dal mondo del no profit, comeHorizon 2020, il Programma Life, oppure Creative Europe.  
Horizon 2020, con circa 80 miliardi di Euro disponibili in sette anni (2014-2020), è il più grande programma europeo per la Ricerca e l'Innovazione, e ricopre sette aree di intervento: Salute, sicurezza alimentare, energia, trasporti, clima e ambiente, inclusione sociale, società sicure.

Programma Life è lo strumento di finanziamento della UE in campo ambientale.

Creative Europe è il Programma della Commissione Europea per supportare i settori della cultura e degli audiovisivi.

I vantaggi di esperimentare nuovi programmi

Oltre alla possibilità di accedere ai fondi stanziati, entrare nel perimetro di tali programmi significa, per un ente no profit, ampliare il proprio circuito relazionale e di attività, nonché sviluppare potenziali collaborazioni sinergiche con attori differenziati, entrare in contatto con altri esponenti della società civile e allargare le attività a nuovi settori.
 
  • Le reti europee, ovvero network di attori differenziati (imprese, enti no profit, università, centri di ricerca, istituzioni pubbliche) attivi in un settore specifico comune, come la salute ad esempio, la società civile, l’ambiente o il clima, la gestione dell’acqua o dei trasporti. Gli obiettivi principali delle reti consistono nel rafforzare la propria posizione in ambito comunitario e realizzare attività di advocacy nei confronti delle istituzioni europee a vantaggio del segmento di appartenenza.

I vantaggi di entrare a far parte di una o più reti europee
 
Entrare a far parte di una o più reti significa relazionarsi con enti consolidati e differenziati (aziende, università, centri di ricerca, istituzioni pubbliche), beneficiare di nuove risorse, di informazioni sempre aggiornate e conoscenze condivise, attingere a risultati di ricerca innovativi, avere la possibilità di ampliare il proprio spazio di servizi e attività, di formarsi e migliorare le prestazioni, di potenziare la visibilità e il legame con la società civile, di estendere i gruppi target, di diventare partner di nuovi progetti, di partecipare allo sviluppo delle policy europee relative al proprio settore di competenza, influenzare l’allocazione delle risorse comunitarie, interagire costantemente con le istituzioni europee, partecipare a convegni ed eventi importanti non esclusivamente legati al settore del no profit.
 
Come concretizzare queste opportunità?

Uno degli strumenti più rapidi ed efficaci per valutare un possibile utilizzo delle risorse sopra menzionate e definirne le modalità è l’Innovation Audit.
 
Che cos’è l’Innovation Audit?

L’Innovation Audit è un’analisi, che viene effettuata in loco da un professionista, delle caratteristiche complessive dell’organizzazione, con l’obiettivo sia di individuare e valutare reali strategie di sviluppo e crescita, sia di elaborare i relativi action plan per il concreto conseguimento degli obiettivi prefissati.

Durante l’Innovation Audit, tra il resto, vengono presi in considerazione possibili nuove linee di finanziamento, compatibili con le caratteristiche dell’organizzazione e strategiche sia per il suo processo di crescita e rafforzamento nell’ambito del panorama internazionale, che per il conseguimento degli obiettivi prefissati. E’ importante che l’Innovation Audit, così come il contenuto dell’action plan che ne segue, vengano realizzati sulla base di un approccio specifico, finalizzato non solo a fornire informazioni chiave e a definire un programma realistico di crescita, ma anche a costruire le capacità necessarie per rendere l’ente in oggetto perfettamente autonomo nella gestione e sostenibilità del programma stesso. Inoltre, altro aspetto chiave dell’Innovation Audit, consiste nell’individuazione delle reti all’interno delle quali potrebbe essere strategico entrare per l’organizzazione. E’ dunque essenziale che il professionista incaricato dell’analisi possieda un’approfondita conoscenza del panorama dei network attivi a Bruxelles, delle loro caratteristiche e piani operativi, in modo da poter valutare con realismo i vantaggi e le risorse di una partecipazione attiva sul breve e lungo periodo.
 
Un professionista freelance per la crescita degli enti

Oltre all’Innovation Audit, al fine di accrescere le opportunità di azione, nonché il proprio ruolo nel panorama europeo e internazionale, potrebbe dimostrarsi altamente strategico per le associazioni, ONG, fondazioni e organizzazioni, avvalersi di un riferimento fisso a Bruxelles. Proprio per l’importanza del luogo, numerosi enti dispongono di un ufficio di rappresentanza in loco. I costi elevati, però, o non giustificati dalla regolarità o dall’intensità delle attività programmate nella capitale belga, rendono  l’investimento di una sede locale non sempre sensato, oppure insostenibile. Una possibile soluzione alternativa consiste nell’avvalersi di un professionista freelance, specializzato nelle policy di sviluppo internazionale e con una consolidata rete di relazioni, operativo a Bruxelles, che rappresenti gli interessi dell’organizzazione presso le istituzioni europee e all’interno delle reti, con l’obiettivo di rafforzarne il ruolo e i margini di operatività, di inserirla in network specifici e importanti, e di ampliarne la visibilità e la portata degli interventi. Intraprendere un percorso di questo tipo può trasformarsi in un’enorme risorsa, a costi contenuti e che necessita di tempi brevi e procedure snelle per diventare operativa, implementabile per obiettivi non necessariamente di lungo periodo.
 
Per maggiori informazioni: info@innosuccess.eu
 
Se non avete piacere di ricevere le Newsletter di InnoSuccess, cliccate, per favore, l’apposito link unsubscribe a fondo pagina.  
Copyright © 2016 InnoSuccess sprl-s, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by MailChimp