Copy
View this email in your browser
InnoSuccess ha sede a Bruxelles e supporta piccole, medie e grandi imprese, aziende pubbliche, università, centri di ricerca, cluster, associazioni e organizzazioni internazionali, nel cammino verso la crescita, l’innovazione e il successo, grazie alle numerose e differenziate risorse messe a disposizione dall’Unione Europea.
 
InnoSuccess

Quarta rivoluzione industriale:
avete già pensato come entrare a farne parte per beneficiare dei suoi vantaggi e non correre il rischio di rimanere esclusi dal processo di rimodernamento del mercato?
 

  

Industria 4.0: quali sono i vantaggi fiscali per le imprese?
 
Le aziende italiane che investono nell’acquisto di nuove tecnologie (hardware e software) in linea con le strategie del Piano Nazionale Industriale 4.0 2017-2020, beneficiano di un iperammortamento del 250% oppure di un superammortamento del 140% dell’investimento effettuato.


Perché si chiama industria 4.0?
 
Industry 4.0 prende il nome dal piano di sviluppo industriale presentato dal governo tedesco nel 2011, con l’obiettivo di rimodernare e riportare ai vertici mondiali l’industria e il sistema produttivo germanici.

Dopo averne verificato il successo, molti paesi europei, tra i quali l’Italia, hanno deciso di adottare, integrare e promuovere i principi di Industry 4.0 nel proprio contesto economico.  


Quali sono gli obiettivi chiave di Industria 4.0?

L’obiettivo fondamentale consiste nel sostenere lo sviluppo di Smart Factories: ovvero industrie intelligenti che favoriscano il miglioramento delle condizioni di lavoro, l’incremento della produttività e della qualità produttiva degli impianti attraverso l’uso di nuove tecnologie digitali.



Che cosa caratterizza essenzialmente una Smart factory?

Una smart factory si distingue essenzialmente per i tre aspetti che seguono:
  1. Smart production: ovvero l’adozione di nuove tecnologie produttive;
  2. Smart services: ovvero l’utilizzo di strutture informatiche per integrare i sistemi, integrare le aziende tra loro, integrare aziende e fornitori, clienti e servizi esterni;
  3. Smart Energy: ovvero la creazione e l’utilizzo di sistemi performanti che riducano gli sprechi di energia.


Perché si parla di Quarta Rivoluzione Industriale?
 
Gli ottimi risultati ottenuti da Industry 4.0 in Germania hanno stimolato la realizzazione di importanti studi in merito (Mckinsey, Boston Consulting, e anche osservatori del Politecnico di Milano) i quali sono giunti alla conclusione che l'adozione a vasta scala delle politiche di sviluppo industriale tedesche porterà ad un impatto socio economico tale da segnare un passaggio storico fondamentale, definibile come Quarta Rivoluzione Industriale (La Prima avvenne nel 1784 con la nascita della macchina a vapore, la Seconda nel 1870 con l'avvio della produzione di massa grazie alla diffusione dell'elettricità, del motore a scoppio e del petrolio, e la terza nel 1970 con la nascita dell'informatica).
 


Come un’industria italiana può diventare attore della Quarta Rivoluzione Industriale e accedere ai benefici economici previsti?

Innanzitutto è importante capire bene quali siano i principi di Industria 4.0 e quali le tipologie di investimento in linea con i piani di ammortamento fiscale (allegati a e b della legge di bilancio). Questo primo passo può essere effettuato accedendo direttamente alla documentazione disponibile, oppure rivolgendosi a un consulente al fine di ottenere un quadro esplicativo chiaro e realizzare una perizia direttamente in azienda.

Comprendere le politiche nazionali di sviluppo industriale e richiedere una valutazione ad hoc da parte di un esperto si rivelano oggi azioni fondamentali non solo in termini di benefici fiscali, ma anche e soprattutto per definire le possibili future politiche di crescita e rafforzamento della propria azienda.

 

Cosa significa rimanere esclusi dalla Quarta Rivoluzione Industriale?
 

Rimanere esclusi da un processo di trasformazione di questo tipo, destinato a coinvolgere l'intero sistema industriale, significa correre il rischio, già nel medio periodo, di essere progressivamente isolati fino a dover uscire dal mercato.



 Cosa caratterizza la Quarta Rivoluzione Industriale?
 

L'approccio integrato, quindi la valutazione e la ricerca del benessere umano in senso esteso, sistemico e circolare. La Quarta Rivoluzione Industriale favorisce la flessibilità, la produttività, l'efficienza energetica, la tutela dell'ambiente e delle persone, la riduzione dei costi, l'accesso a big data essenziali per monitorare e migliorare costantemente il processo. 
 

 

Per maggiori informazioni: info@innosuccess.eu,
+39.329 764 14 83, +32.4 72 44 20 16


 

 

Copyright © 2017, InnoSuccess


Our mailing address is:
www.innosuccess.eu

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp