Copy
Newsletter n.14 / 2018 GAL Montagna Vicentina

IL PSR PER I GIOVANI - BANDO DI MOBILITA' INTERNAZIONALE PER GLI STUDENTI DELLE UNIVERSITA' DEL VENETO

Avvicinare gli studenti universitari al Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 e far conoscere le sue opportunità: questi gli obiettivi del bando di concorso per la mobilità internazionale promosso dalla Regione Veneto – Direzione AdG Feasr, Parchi e Foreste, Autorità di gestione del PSR Veneto 2014-2020, nell’ambito delle attività previste dal Piano di comunicazione.
Il bando, nel quadro dell’iniziativa “Il PSR per i giovani”, prevede l’assegnazione di un contributo finanziario per la mobilità internazionale europea, che consisterà in un soggiorno all’estero finalizzato alla realizzazione di una tesi di laurea che presenti elementi di coerenza e funzionalità rispetto agli obiettivi perseguiti dal PSR Veneto 2014-2020.

Il progetto sostiene gli studenti universitari che realizzeranno una tesi di laurea o tirocinio per il progetto di tesi in uno degli Stati membri dell’Unione europea, presso soggetti pubblici e privati (es: imprese, enti, istituti universitari o di ricerca, ecc.).

Partecipanti
Possono partecipare al bando gli studenti iscritti a un corso di laurea magistrale dell’Università degli Studi di Padova – Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria, dell’Università Ca’ Foscari Venezia, dell’Università IUAV di Venezia o dell’Università degli Studi di Verona.

Condizioni di Partecipazione
Per partecipare al bando è necessario aver presentato una proposta di tesi e aver ottenuto l’approvazione del proprio relatore e della propria Università. L’iniziativa di mobilità va realizzata nel periodo 1 febbraio 2019 – 31 ottobre 2019.
Scadenze
La domanda di partecipazione dev’essere presentata entro il 31 dicembre 2018.

Premi
In palio quattro contributi economici (uno per ogni Università) fino a €1.500, da intendersi come rimborso delle spese sostenute e documentate.

Per scaricare il bando: https://psrveneto.it/eventi/il-psr-per-i-giovani-bando-di-mobilita-internazionale-per-gli-studenti-delle-universita-del-veneto/

************

"IL PSR PER I GIOVANI": AL VIA IL CONCORSO DI IDEE INNOVATIVE PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI AGRARI DEL VENETO

Regione del Veneto e Istituti agrari insieme per il futuro dello sviluppo rurale.
È ufficialmente partito il concorso di idee innovative rivolto agli studenti degli Istituti Agrari del Veneto, promosso nell’ambito del PSR Veneto.
L’iniziativa è destinata agli studenti delle classi 4° e 5°, chiamati ad elaborare una proposta di idea innovativa, coerente con le priorità e gli obiettivi del PSR 2014-2020 e del Fondo europeo per lo sviluppo delle aree rurali – FEASR.

Il lancio del concorso è avvenuto la scorsa settimana in occasione di due incontri che si sono tenuti presso l’ISISS “Domenico Sartor” di Castelfranco Veneto e l’ISS “Duca degli Abruzzi” di Padova, di fronte agli oltre 300 studenti presenti in sala e alle diverse centinaia che hanno seguito i lavori in diretta streaming dalle sedi di tutti gli istituti del Veneto.

“Il PSR per i giovani” è un insieme di iniziative, attivate con il Piano di Comunicazione a sostegno del programma, mirate a far conoscere il PSR alla cittadinanza del Veneto. In particolare il concorso vuole diffondere la conoscenza del Programma di Sviluppo Rurale e delle sue opportunità nei confronti dei giovani e avvicinare le future generazioni, che si affacciano al mondo del lavoro, per prepararle a cogliere i benefici resi disponibili da questo programma.

La presentazione delle proposte dovrà avvenire nel periodo 15 novembre 2018 – 15 marzo 2019. I premi consistono in: 1.500 euro (1° classificato); 1.000 euro (2° classificato); 500 euro (3° classificato).

Il regolamento per la partecipazione al concorso e tutti i materiali utili sono disponibili nel sito web del PSR Veneto.

************
I RISULTATI RAGGIUNTI E LO SGUARDO VERSO IL 2030: L'AGRICOLTURA VENETA GUARDA AL DOMANI

Fine anno, tempo di bilanci e quello che riguarda la gestione dei fondi del PSR Veneto è assolutamente positivo. La Regione Veneto ha raggiunto e superato gli obiettivi europei di spesa fissati per fine 2018. Dei 1169 milioni a disposizione, il Veneto ha già impegnato quasi un miliardo. Al 30 settembre 2018 lo stato di avanzamento della spesa del PSR Veneto era del 38,5%, rispetto alla media nazionale del 20. Tra gli indici che fanno del Veneto il ‘vagone di testa’ nell’ utilizzo dei fondi comunitari, ci sono quelli relativi ai giovani e alle aziende. I giovani agricoltori che si sono insediati in Veneto grazie ai fondi del PSR sono attualmente 1101 (rispetto ai 1100 previsti negli obiettivi iniziali); le imprese che hanno conquistato nuove certificazioni di qualità migliorando quindi i propri prodotti e la propria capacità di produzione sono 147 (36 in più di quanto preventivato); i progetti di ammodernamento hanno coinvolto 1434 aziende (il 72% in più di quanto previsto nel 2014); gli ettari di superficie agricola impegnati in colture biologiche o in interventi agro-climatici di rispetto ambientale, grazie al PSR, sono 87.291, pari al 39% in più di quanto programmato.

Con 67 bandi già attivati il Programma di Sviluppo Rurale del Veneto per il 2014-2020 si sta dimostrando un grande investimento per la sostenibilità dell’agricoltura, il rinnovamento delle aziende del territorio, il ritorno dei giovani al primario e lo sviluppo locale, comprese quelle montane.

Per lo sviluppo e la competitività dell’agricoltura veneta lo strumento del PSR, finanziato al 43% dall’Unione europea, al 40% dallo Stato e al 17% dalla Regione Veneto, rappresenta una leva finanziaria e di innovazione produttiva di grande importanza, soprattutto perché gestita con efficacia e tempismo, in sinergia con i tutti i soggetti protagonisti del mondo agricolo.

Per quanto riguarda i prossimi bandi, saranno del valore di 97 milioni di euro e verranno dedicati ad investimenti per il risparmio idrico, all’ insediamento di giovani agricoltori e alla consulenza aziendale. Una particolare attenzione è stata riservata alle filiere forestali e alle zone montane, in relazione ai gravissimi danni subiti a causa della recente, violentissima ondata di maltempo che ha colpito il Veneto, non solo per valorizzare l’importante contributo fornito finora dal PSR, che ha concentrato su queste aree più del 37% delle risorse, ma anche per valutare il possibile apporto a sostegno della prossima fase di ripresa.

************

BANDI PSR: APPROVATA INTEGRAZIONE FINANZIARIA PER OLTRE 10 MILIONI DI EURO

Con la DGR n.1579 del 30 ottobre scorso la Giunta Regionale del Veneto ha approvato un’integrazione finanziaria di 10 milioni e 300mila euro per sostenere il finanziamento di operazioni presenti in tre differenti bandi pubblicati nei mesi scorsi e in corso di istruttoria presso Avepa.

Inoltre sono stati prorogati i termini per la realizzazione delle opere rese possibili dal tipo d’intervento 4.3.1 – Infrastrutture viarie silvopastorali e sono state aggiornate alcune procedure presenti negli Indirizzi Procedurali Generali che regolano il programma:

Ottimizzazione ambientale (Tipo intervento 10.1.2) – Bando DGR 396/2018: integrazione finanziaria

In base ai risultati dell’istruttoria di ammissibilità svolta da Avepa, le risorse stanziate sono state sufficienti a finanziare tutte le domande con un punteggio in graduatoria superiore a “85” e e circa il 40% di quelle con punteggio pari a “85”. Considerando la valenza ambientale del tipo di intervento e che le domande con punteggio pari a “85”, in possesso quindi di medesimo valore strategico, sono 82 ,si è deciso di integrare le risorse a bando con ulteriori 2.500.000,00 euro.

Investimenti forestali (Tipo intervento 8.6.1) – Bando DGR 736/2018: integrazione finanziaria

Per quanto riguarda questo tipo d’intervento sono state presentate 61 domande per un importo di oltre 4 milioni di euro, a fronte dei 2 milioni del bando. Date le economie accertate in fase di rendicontazione a saldo delle domande finanziate dai bandi precedenti per lo stesso tipo di intervento e al fine di assicurare il completo utilizzo di 304.974,00 euro di risorse programmate ancora residue, si è ritenuto di integrare le risorse a bando per 1 milione di euro.

Cooperazione (Tipi intervento 16.1.1 e 16.2.1) – Bando DGR 736/2018: integrazione finanziaria

Sono 48 i Gruppi Operativi che hanno risposto al bando, per una richiesta di aiuto che supera i 20 milioni di euro (rispetto ai 13,7 milioni di euro a bando). Considerando la finalità strategica del tipo di intervento per lo sviluppo del comparto rurale regionale si è ritenuto di integrare con ulteriori 6.800.000,00 euro il sostegno per questi tipi d’intervento.

Infrastrutture viarie silvopastoriali – Bando DGR 1306/2016 (Tipo intervento 4.3.1): prorogati i termini di realizzazione

Verificate le difficoltà di alcuni beneficiari a ultimare gli investimenti finanziati entro il termine previsto del 25 marzo 2019, a causa delle condizioni metereologiche sfavorevoli, e considerato che tali interventi in zona montana possono risentire di rallentamenti dovuti all’imminente stagione invernale, la Direzione AdG FEASR, Parchi e Foreste ha prorogato di ulteriori 6 mesi i tempi di realizzazione previsti dal bando, portando la scadenza da 24 a 30 mesi.

Modifica IPG per adempimenti dei beneficiari pubblici

Gli Indirizzi procedurali generali sono stati aggiornati per meglio esplicitare la procedura prevista nel caso di finanziamento di progetti di beneficiari pubblici in considerazione della disciplina “Codice dei contratti pubblici”.

************
AREA SVILUPPO PROGETTI - CONTRIBUISCI ANCHE TU ALLA PREPARAZIONE DELLA NUOVA
STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE!

Al fine di raccogliere le idee progettuali che andranno a costruire la futura strategia di sviluppo locale, il GAL Montagna Vicentina ha messo a disposizione, all'interno del proprio sito, un’area denominata "Area Sviluppo Progetti" destinata a raccogliere gli interessi del territorio, facilitare le reti e l’incontro tra le idee, verificarne le affinità e trovare partner nel caso di reti, filiere e progetti di cooperazione.
Le idee progettuali presentate verranno suddivise per aree tematiche di interesse:
AGRICOLTURA – ALLEVAMENTO – ALIMENTAZIONE
ARTIGIANATO
ENERGIA
PATRIMONIO ARCHITETTONICO
SOCIALE
TURISMO / SERVIZI

Ai soci del GAL Montagna Vicentina è riservato uno specifico supporto strategico e un primo parere di sostenibilità del Progetto.

Per maggiori informazioni: www.montagnavicentina.com/area-sviluppo-progetti/

 
Cancellazione Newsletter GAL Montagna Vicentina
Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020.
Organismo responsabile dell'informazione: GAL Montagna Vicentina.
Autorità di gestione: Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste






This email was sent to <<Indirizzo email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
GAL Montagna Vicentina · P.zza della Stazione 1 · Asiago, VI 36012 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp